Come creare contenuti virali: le regole di Ze Frank, l’uomo dei gattini

Se pensate a cosa rende un contenuto virale, se cercate di capire fino a sfinirvi quale sia il meccanismo che induce milioni di persone a condividere un meme, fermatevi e ascoltate Ze Frank: “Fai una merda carica di contenuti”. Lui è il signore che ha invaso il web di gattini, l’uomo che porta a Buzzfeed un miliardo di click al mese.

Ze Frank è il presidente della BuzzFeed Motion Pictures, la divisione del sito che si occupa di creare video virali. In un intervento al Think Content Summit, Frank ha rivelato quali sono le strategie alla base del successo di Buzzfeed. Naturalmente sono più complesse della sintesi che ne ha dato. Secondo lui. i social hanno creato una nuova esperienza dei media: “Le conversazioni si basano sempre meno sul dare qualcosa agli altri. Si utilizzano invece le immagini come metafore per comunicare il proprio stato alla comunità d’appartenenza”.

Facepalm, uno dei meme più utilizzati. Indica incredulità

Facepalm, uno dei meme più utilizzati. Indica incredulità

Ecco allora spiegato il successo dei gattini che scatenano dolcezza, dei bradipi che suscitano il senso di precarietà e Chuck Norris quello della forza.  Il compito degli editori è quindi intercettare i sentimenti di queste nicchie e cavalcarli. I valori che sottendono queste emozioni sono stati riassunti in una slide presentata da Frank nel suo intervento e pubblicata da Newscred.

I valori alla base della viralità

Se si toccano questi tasti si ha più probabilità di creare un contenuto virale. In particolare l’informazione deve parlare delle persone che appartengono alla nostra cerchia o comunque deve riflettere i nostri interessi più comuni. Emozioni, informazione e identità: sono i fattori su cui poggiano tutte le nostre condivisioni sui social. E sono questi sentimenti a fare gola alle aziende. Buzzfeed infatti lavora costantemente con i brand per creare contenuti di native advertising, la pubblicità mista a informazione che tanto fa storcere il naso ai puristi del giornalismo. Con un team dedicato, Buzzfeed studia insieme alle aziende i contenuti che poi diventano virali. Grazie a questa attività, nell’ultimo anno il sito ha guadagnato 96 milioni di dollari. Uno degli esempi di maggior successo è Dear Kitten creato per Friskies (22 milioni di visualizzazioni in quattro giorni).

La regola aurea da seguire per Frank però resta una: “Le aziende e le testate sono ossessionate dal raggiungere il pubblico più vasto possibile. In realtà la vera unità di misura della viralità è l’impatto che questi contenuti hanno sulle persone che intercettano. Occorre un bilanciamento tra queste due esigenze”. Chuck Norris approverebbe.

Uno dei meme su Chuck Norris

Uno dei meme su Chuck Norris

Annunci

One thought on “Come creare contenuti virali: le regole di Ze Frank, l’uomo dei gattini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...